5 per 1000 cosa accade durante la migrazione al RUNTS?

da | Come fare

Molti volontari si stanno chiedendo cosa cambi relativamente al 5×1000. Bene, di fatto l’iter di migrazione sposta l’adesione al contributo al 31 ottobre in maniera retrottativa. Ciò consentirà (o dovrebbe consentire) alle regioni di ultimare i passaggi dai vecchi registi al RUNTS e certificare i requisiti di tutte le organizzazioni. Con il decreto “Milleproroghe” si prevede che le Odv e le Aps che non si sono accreditate al 5 per mille 2021 (e che, di conseguenza, non compaiono nell’elenco menzionato) possono accreditarsi al contributo del 2022 con le modalità stabilite dal dpcm 23 luglio 2020 per gli enti del Terzo settore. Ciò significa che nel momento in cui l’ufficio competente comunicherà loro l’avvenuta iscrizione al Runts, potranno accedere alla piattaforma ed accreditarsi al 5 per mille 2022. Avranno tempo per farlo fino al 31 ottobre 2022, senza bisogno di pagare alcuna sanzione.

Per quanto attiene le Odv e le Aps che si erano già accreditate al 5 per mille, il Ministero del Lavoro ha pubblicato l’elenco permanente degli enti accreditati 2022 , che aggiorna e integra l’elenco del precedente anno. In particolare, sono stati inseriti gli enti regolarmente iscritti nell’anno 2021 in presenza dei requisiti previsti dalla norma e sono state apportate le modifiche conseguenti alle revoche dell’iscrizione trasmesse dagli enti e alle verifiche effettuate.

Le informazioni qui riportare sono riprese dal sito web www.cantiereterzosettore.it

Vuoi saperne di più? Chiedi un supporto.

5 per 1000 cosa accade durante la migrazione al RUNTS?

Privacy

11 + 11 =

Scrivici se vuoi una mano su questo argomento.